Lun - Ven 08.30-17.00 0376 291467

Informativa trattamento dati

Regolamento UE 679/2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati.

Desidero informarLa che il Regolamento UE 679/2016, recepito dalla normativa italiana con legge 167/2017, di modifica del D.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 (“Codice in materia di protezione dei dati personali”), prevede la tutela dei Suoi dati personali, da noi raccolti per le finalità più avanti elencate.

Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.
Lo Studio si è dotato di tutti gli strumenti tecnici e organizzativi idonei a tutelare i Suoi dati, ed il personale è stato adeguatamente formato sulla necessaria riservatezze e correttezza nel trattamento degli stessi.
Ai sensi della normativa vigente, Le fornisco inoltre le seguenti informazioni:

1) Finalità per le quali sono trattati i dati
I dati da Lei forniti verranno trattati per le seguenti finalità:

  • esecuzione delle pratiche e procedure obbligatorie per il rispetto delle norme civilistiche, fiscali e contabili, nei limiti degli incarichi conferiti allo Studio
  • emissione ed inoltro di fatture, documenti e corrispondenza inerenti e conseguenti al rapporto contrattuale in essere
  • invio di corrispondenza, cartacea, via fax o a mezzo posta elettronica, su argomenti inerenti novità fiscali e contabili, e su proposte di servizio da parte dello Studio per le attività connesse con gli adempimenti contabili, fiscali e la gestione dell’impresa.

I Trattamenti si basano sull’art. 6, paragrafo 1, lettera f) (considerando 47): Tenuto conto delle ragionevoli aspettative nutrite dall’interessato al momento e nell’ambito della raccolta dei dati personali, quando l’interessato possa ragionevolmente attendersi che abbia luogo un trattamento a tal fine.
Per specifiche eventuali attività di marketing (proposte di servizi integrativi, non correlati agli adempimenti contabili per i quali il Cliente ha richiesto l’assistenza allo Studio , i quali devono invece essere comunicati nell’ambito del rapporto contrattuale in essere), la base giuridica sarà il consenso.

2) Modalità con le quali vengono trattati i dati
Il trattamento sarà effettuato con le seguenti modalità:

  • trattamento informatizzato con archiviazione su supporti magnetici, con copia di back-up giornaliera, adeguatamente protetti da sistemi antivirus ed anti-intrusione
  • trattamento manuale, ove necessario od utile, con eventuale archiviazione dei documenti su supporto cartaceo in faldoni, inseriti in archivi e/o armadi chiusi con chiave, non accessibili a soggetti non espressamente autorizzati al trattamento dati.

3) Obbligatorietà del conferimento
Il conferimento dei dati è obbligatorio per l’esecuzione dell’incarico e l’eventuale rifiuto di fornire tali dati comporterebbe la mancata esecuzione del contratto e la conseguente cessazione del rapporto.

4) Soggetti esterni destinatari della trasmissione dati
I dati relativi alle elaborazioni contabili e fiscali dovranno essere comunicati al personale interno incaricato del trattamento, ed agli Uffici, Enti ed Organizzazioni, destinatarie degli stessi per legge o norme equivalenti. Tali dati saranno forniti altresì a società collegata di elaborazione dati, per l’utilizzo degli stessi in esecuzione di parte dell’incarico conferito allo Studio.
I dati relativi al personale dipendente, inclusi eventuali dati sensibili riferibili agli stessi, saranno altresì trasmessi allo Studio eventualmente incaricato di elaborare per vostro conto le buste paga e di curare le pratiche inerenti i rapporti di lavoro da Voi eventualmente instaurati in vigenza dell’incarico a me conferito. Il nominativo dello Studio incaricato sarà da Voi indicato, ed a tale soggetto ci autorizzate espressamente a trasmettere i dati di cui sopra con la firma in calce al presente documento.
I dati generici acquisiti per la gestione del rapporto contrattuale possono essere comunicati a studi legali per la eventuale gestione del contenzioso.

5) Dati sensibili eventualmente forniti
Per la redazione delle dichiarazioni dei redditi delle persone fisiche, il trattamento riguarderà anche dati personali rientranti nel novero dei dati “sensibili”, vale a dire dati idonei a rivelare l’origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l’adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonché i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale.

6) Utilizzo dei dati sensibili
Il trattamento che sarà effettuato su tali dati sensibili, esclusivamente per la redazione delle dichiarazioni dei redditi.

7) Trattamento dei dati sensibili
Il trattamento avverrà in modo informatizzato con archiviazione su supporti magnetici, con copia di back-up giornaliero, adeguatamente protetti da sistemi ad accesso controllato, dotati di antivirus e sistemi anti-intrusione; il trattamento potrà avvenire eventualmente anche in modo manuale, ove necessario od utile, con archiviazione di copie dei documenti su supporto cartaceo, conservati in faldoni in busta chiusa, sigillata e controfirmata dall’incaricato/i della gestione dei dati; saranno inseriti in archivi ed armadi chiusi con chiave, non accessibili a soggetti non espressamente autorizzati al trattamento dati.

8) Destinatari della comunicazione dei dati sensibili
I dati saranno comunicati al personale interno incaricato del trattamento. Saranno inoltre trasmessi allo Studio incaricato di elaborare per vostro conto le buste paga e di curare le pratiche inerenti i rapporti di lavoro da Voi eventualmente instaurati in vigenza dell’incarico a me conferito. Il nominativo dello Studio incaricato sarà da lei indicato, ed a tale soggetto siamo sin ora autorizzati a trasmettere i dati di cui sopra.

9) Obbligatorietà nel conferimento dei dati sensibili
La informiamo che il conferimento dei dati di cui al punto 5) è facoltativo e l’eventuale rifiuto a fornirli potrebbe comportare la possibilità di eseguire il contratto in misura parziale.

10) Utilizzo dei dati per gli adempimenti obbligatori di cui alla Normativa Antiriciclaggio – L. 197/91
Poiché lo Studio è per legge tenuto al più rigoroso rispetto della normativa di cui al D.L.vo n. 56/2004 e al suo regolamento d’attuazione n. 141/06, il cliente deve, sussistendone i presupposti di legge, fornire i dati e le notizie che consentono d’identificarlo in modo certo nonché, per iscritto e sotto la sua responsabilità, anche quelli del terzo in nome o per conto del quale agisca, consegnando allo Studio la documentazione probatoria dei poteri di rappresentanza. I dati così raccolti, come quelli relativi alle operazioni per contanti di importo superiore ai limiti di legge tempo per tempo individuati, verranno forniti ai destinatari delle comunicazioni, previste dal D.L.vo 56/2004, ogni qual volta ne ricorrano le condizioni.
L’eventuale rifiuto di fornire i dati, le notizie e i documenti suddetti determinerà l’impossibilità d’accettare l’incarico professionale da parte del professionista. La reticenza o il mendacio comporteranno la rinuncia al mandato. Il trattamento del dati avverrà anche per le finalità previste dalla normativa nazionale di recepimento della Direttiva 2001/97jCE del 04.12.2001, cosicché lo Studio potrà avvalersi, per la tenuta e gestione dell’Archivio unico, anche di centri esterni di servizio: in tal caso, dai responsabili del trattamento di siffatte strutture sarà assicurata la distinzione logica e la separazione fisica delle registrazioni dei dati raccolti, per ciascun titolare del trattamento, anche con riguardo al personale incaricato del trattamento e al rispetto delle misure di sicurezza degli archivi.
Il diritto di accesso ai dati potrà pertanto essere negato, relativamente ai trattamenti avvenuti per le finalità e secondo le disposizioni della L. n. 197/91.

11) Periodo di conservazione dei dati
Tutti i dati di carattere contabile e fiscale, inclusi i dati sensibili inseriti nelle dichiarazioni dei redditi, saranno conservati per un arco temporale non superiore alle esigenze di conclusione dell’incarico per il quale sono stati raccolti; verranno pertanto conservati sino alla scadenza del decimo anno, successivo alla conclusione della attività, nel rispetto della normativa civilistica di riferimento.

12) A chi chiedere informazioni e/o la cancellazione dei dati
Il titolare e responsabile del trattamento è il sottoscritto Favalli rag. Roberto, nato a Mantova il 30/04/1955, titolare dello Studio, cui è possibile rivolgersi per ogni richiesta. Numero di telefono 0376291467 – indirizzo mail favalliroberto@cfmgroup.it 

13) I Suoi diritti
In ogni momento potrà esercitare i Suoi diritti nei confronti del titolare del trattamento, così come previsto dagli artt. da 16 a 22 del Regolamento UE 679/2016, che per sua comodità riportiamo integralmente
 Art. 16 – Diritto di rettifica
L’interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la rettifica dei dati personali inesatti che lo riguardano senza ingiustificato ritardo. Tenuto conto delle finalità del trattamento, l’interessato ha il diritto di ottenere l’integrazione dei dati personali incompleti, anche fornendo una dichiarazione integrativa.
 Art. 17 – Diritto alla cancellazione
1) L’interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la cancellazione dei dati personali che lo riguardano senza ingiustificato ritardo e il titolare del trattamento ha l’obbligo di cancellare senza ingiustificato ritardo i dati personali, se sussiste uno dei motivi seguenti: a) i dati personali non sono più necessari rispetto alle finalità per le quali sono stati raccolti o altrimenti trattati; b) l’interessato revoca il consenso su cui si basa il trattamento conformemente all’articolo 6, paragrafo 1, lettera a), o all’articolo 9, paragrafo 2, lettera a), e se non sussiste altro fondamento giuridico per il trattamento; c) l’interessato si oppone al trattamento ai sensi dell’articolo 21, paragrafo 1, e non sussiste alcun motivo legittimo prevalente per procedere al trattamento, oppure si oppone al trattamento ai sensi dell’articolo 21, paragrafo 2; d) i dati personali sono stati trattati illecitamente; e) i dati personali devono essere cancellati per adempiere un obbligo legale previsto dal diritto dell’Unione o dello Stato membro cui è soggetto il titolare del trattamento; f) i dati personali sono stati raccolti relativamente all’offerta di servizi della società dell’informazione di cui all’articolo 8, paragrafo 1.
2. Il titolare del trattamento, se ha reso pubblici dati personali ed è obbligato, ai sensi del paragrafo 1, a cancellarli, tenendo conto della tecnologia disponibile e dei costi di attuazione adotta le misure ragionevoli, anche tecniche, per informare i titolari del trattamento che stanno trattando i dati personali della richiesta dell’interessato di cancellare qualsiasi link, copia o riproduzione dei suoi dati personali.
3. I paragrafi 1 e 2 non si applicano nella misura in cui il trattamento sia necessario: a) per l’esercizio del diritto alla libertà di espressione e di informazione; b) per l’adempimento di un obbligo legale che richieda il trattamento previsto dal diritto dell’Unione o dello Stato membro cui è soggetto il titolare del trattamento o per l’esecuzione di un compito svolto nel pubblico interesse oppure nell’esercizio di pubblici poteri di cui è investito il titolare del trattamento; c) per motivi di interesse pubblico nel settore della sanità pubblica in conformità dell’articolo 9, paragrafo 2, lettere h) e i), e dell’articolo 9, paragrafo 3; d) a fini di archiviazione nel pubblico interesse, di ricerca scientifica o storica o a fini statistici conformemente all’articolo 89, paragrafo 1, nella misura in cui il diritto di cui al paragrafo 1 rischi di rendere impossibile o di pregiudicare gravemente il conseguimento degli obiettivi di tale trattamento; o e) per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria.
Art 18 – Diritto di limitazione del trattamento
1. L’interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la limitazione del trattamento quando ricorre una delle seguenti ipotesi: a) l’interessato contesta l’esattezza dei dati personali, per il periodo necessario al titolare del trattamento per verificare l’esattezza di tali dati personali; b) il trattamento è illecito e l’interessato si oppone alla cancellazione dei dati personali e chiede invece che ne sia limitato l’utilizzo; c) benché il titolare del trattamento non ne abbia più bisogno ai fini del trattamento, i dati personali sono necessari all’interessato per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria; d) l’interessato si è opposto al trattamento ai sensi dell’articolo 21, paragrafo 1, in attesa della verifica in merito all’eventuale prevalenza dei motivi legittimi del titolare del trattamento rispetto a quelli dell’interessato. 2. Se il trattamento è limitato a norma del paragrafo 1, tali dati personali sono trattati, salvo che per la conservazione, soltanto con il consenso dell’interessato o per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria oppure per tutelare i diritti di un’altra persona fisica o giuridica o per motivi di interesse pubblico rilevante dell’Unione o di uno Stato membro. L 119/44 IT Gazzetta ufficiale dell’Unione europea 4.5.2016 3. L’interessato che ha ottenuto la limitazione del trattamento a norma del paragrafo 1 è informato dal titolare del trattamento prima che detta limitazione sia revocata.
Art 19 – Diritto di ottenere la notifica dal titolare del trattamento nei casi di rettifica o cancellazione dei datipersonali o di cancellazione degli stessi Il titolare del trattamento comunica a ciascuno dei destinatari cui sono stati trasmessi i dati personali le eventuali rettifiche o cancellazioni o limitazioni del trattamento effettuate a norma dell’articolo 16, dell’articolo 17, paragrafo 1, e dell’articolo 18, salvo che ciò si riveli impossibile o implichi uno sforzo sproporzionato. Il titolare del trattamento comunica all’interessato tali destinatari qualora l’interessato lo richieda.
Art 20 – Diritto alla portabilità
1. L’interessato ha il diritto di ricevere in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico i dati personali che lo riguardano forniti a un titolare del trattamento e ha il diritto di trasmettere tali dati a un altro titolare del trattamento senza impedimenti da parte del titolare del trattamento cui li ha forniti qualora: a) il trattamento si basi sul consenso ai sensi dell’articolo 6, paragrafo 1, lettera a), o dell’articolo 9, paragrafo 2, lettera a), o su un contratto ai sensi dell’articolo 6, paragrafo 1, lettera b); e b) il trattamento sia effettuato con mezzi automatizzati. 2. Nell’esercitare i propri diritti relativamente alla portabilità dei dati a norma del paragrafo 1, l’interessato ha il diritto di ottenere la trasmissione diretta dei dati personali da un titolare del trattamento all’altro, se tecnicamente fattibile. 3. L’esercizio del diritto di cui al paragrafo 1 del presente articolo lascia impregiudicato l’articolo 17. Tale diritto non si applica al trattamento necessario per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico o connesso all’esercizio di pubblici poteri di cui è investito il titolare del trattamento. 4. Il diritto di cui al paragrafo 1 non deve ledere i diritti e le libertà altrui.
Art 21 – Diritto di opposizione – L’interessato ha il diritto di opporsi in qualsiasi momento, per motivi connessi alla sua situazione particolare, al trattamento dei dati personali che lo riguardano ai sensi dell’articolo 6, paragrafo 1, lettere e) o f), compresa la profilazione sulla base di tali disposizioni. Il titolare del trattamento si astiene dal trattare ulteriormente i dati personali salvo che egli dimostri l’esistenza di motivi legittimi cogenti per procedere al trattamento che prevalgono sugli interessi, sui diritti e sulle libertà dell’interessato oppure per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria. 2. Qualora i dati personali siano trattati per finalità di marketing diretto, l’interessato ha il diritto di opporsi in qualsiasi momento al trattamento dei dati personali che lo riguardano effettuato per tali finalità, compresa la profilazione nella misura in cui sia connessa a tale marketing diretto. 3. Qualora l’interessato si opponga al trattamento per finalità di marketing diretto, i dati personali non sono più oggetto di trattamento per tali finalità. 4.5.2016 IT Gazzetta ufficiale dell’Unione europea L 119/45 4. Il diritto di cui ai paragrafi 1 e 2 è esplicitamente portato all’attenzione dell’interessato ed è presentato chiaramente e separatamente da qualsiasi altra informazione al più tardi al momento della prima comunicazione con l’interessato. 5. Nel contesto dell’utilizzo di servizi della società dell’informazione e fatta salva la direttiva 2002/58/CE, l’interessato può esercitare il proprio diritto di opposizione con mezzi automatizzati che utilizzano specifiche tecniche. 6. Qualora i dati personali siano trattati a fini di ricerca scientifica o storica o a fini statistici a norma dell’articolo 89, paragrafo 1, l’interessato, per motivi connessi alla sua situazione particolare, ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguarda, salvo se il trattamento è necessario per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico.
Art 22 – Diritto di rifiutare il processo automatizzato
1. L’interessato ha il diritto di non essere sottoposto a una decisione basata unicamente sul trattamento automatizzato,
compresa la profilazione, che produca effetti giuridici che lo riguardano o che incida in modo analogo significativamente
sulla sua persona.
2. Il paragrafo 1 non si applica nel caso in cui la decisione: a) sia necessaria per la conclusione o l’esecuzione di un contratto
tra l’interessato e un titolare del trattamento; b) sia autorizzata dal diritto dell’Unione o dello Stato membro cui è soggetto il
titolare del trattamento, che precisa altresì misure adeguate a tutela dei diritti, delle libertà e dei legittimi interessi
dell’interessato; c) si basi sul consenso esplicito dell’interessato.
3. Nei casi di cui al paragrafo 2, lettere a) e c), il titolare del trattamento attua misure appropriate per tutelare i diritti, le
libertà e i legittimi interessi dell’interessato, almeno il diritto di ottenere l’intervento umano da parte del titolare del
trattamento, di esprimere la propria opinione e di contestare la decisione. 4. Le decisioni di cui al paragrafo 2 non si basano
sulle categorie particolari di dati personali di cui all’articolo 9, paragrafo 1, a meno che non sia d’applicazione l’articolo 9,
paragrafo 2, lettere a) o g), e non siano in vigore misure adeguate a tutela dei diritti, delle libertà e dei legittimi interessi
dell’interessato.
In tal senso viene consentito all’interessato di accedere ai propri dati per:
– Verificarne la veridicità
– Modificarli nel caso divengano inesatti
– Integrarli anche con dichiarazione integrativa
– Richiederne la cancellazione
– Limitarne il trattamento
– Opporsi al trattamento
Il titolare del trattamento è obbligato a rispondere senza ingiustificato motivo.

14) Modalità di esercizio dei diritti
I diritti richiamati all’art. 12 potranno essere esercitati, e le eventuali autorizzazioni fornite con separato consenso potranno essere revocate in qualsiasi momento, mediante semplice invio di comunicazione mail al titolare del trattamento, come indicato all’art. 11.